Archive for the ‘Campionato-2012’ Category

Atalanta-Milan 0-2

lunedì, gennaio 9th, 2012

La partita è stata bella e, soprattutto, fisica. Sapevamo che l’Atalanta ci avrebbe potuto creare delle difficoltà, come intensità di gioco, sulle ripartenze. Così è stato. I ragazzi sono stati molto bravi, si sono subito adattati alla partita. Mancavano molti centrocampisti, Boateng ha fatto la mezz’ala e credo che abbia fatto anche una buona partita, a volte andava anche in posizione di trequartista, ma è una cosa normale. E’ stata una vittoria meritata, abbiamo creato molto e concesso poco all’Atalanta. (altro…)

Milan-Siena 2-0

domenica, dicembre 18th, 2011

A San Siro, i rossoneri piegano 2-0 la squadra di Sannino, alla quarta sconfitta di fila, e si portano momentaneamente in testa alla classifica. Dopo un primo tempo contratto, nella ripresa ci pensano Nocerino e Ibrahimovic

Si fa attendere un’ora buona, il Milan, poi gli bastano dieci minuti per regolare un Siena volenteroso e arrampicarsi fin lassù, in vetta alla classifica. Il sesto centro stagionale di un Antonio Nocerino sempre più valore aggiunto della mediana campione d’Italia spiana la strada ai rossoneri, che trovano il raddoppio con un calcio di rigore sul quale le moviole e i dubbi potrebbero essere infiniti: Brkic non sembra toccare Boateng, che va giù in area traendo in inganno Bergonzi. Dal dischetto Ibrahimovic non sbaglia, timbrando il cartellino per la decima volta in stagione. Per il Siena è buio pesto, quella di San Siro è la quarta sconfitta consecutiva. (altro…)

Bologna-Milan 2-2

domenica, dicembre 11th, 2011

Milan bloccato a Bologna: i campioni d’Italia non vanno oltre il 2-2 contro i rossoblù al termine di un match ricco di emozioni e anche di errori arbitrali. In rete Di Vaio, Seedorf, Ibrahimovic (su rigore) e Diamanti

Il Milan non gioca bene e non vince a Bologna, dove il 2-2 arriva al termine di mille peripezie. Sarà ricordata per la “partita delle sviste”: Rocchi di Firenze non è in giornata di grazia, ma è anche merito suo se la partita del Dall’Ara diventa bellissima. Il Bologna si vede negare un calcio di rigore limpido nel primo tempo (mani in area di Seedorf), e allora moltiplica le forze per avere meglio del Milan: vantaggio rossoblù con Di Vaio, pareggia Seedorf con un bolide. Nella ripresa rossoneri avanti con un rigore, anche questo contestato, realizzato da Ibrahimovic, ma subito dopo Diamanti, con l’aiuto di Amelia, fissa il risultato sul 2-2. In mezzo tanta corsa, scontri fisici, cartellini gialli e due pali, uno per parte. Insomma, una gran partita, un punto per parte e tutti scontenti; come succede in questi casi. Il Milan infatti manca l’assalto alla vetta, mentre il Bologna recrimina per gli episodi sfavorevoli. (altro…)

Genoa-Milan 0-2

sabato, dicembre 3rd, 2011

Il Milan con questi tre punti sale in testa alla classifica aspettando il match che la Juventus giocherà con il Cesena. Ottima la prova dei due marcatori, Ibrahimovic e Nocerino. Decisiva l’espulsione di Kaladze in occasione del rigore che ha aperto le marcature

Era e doveva essere un match importante per entrambe le squadre ed in campo si è visto. Da una parte il Milan che non poteva permettersi di perdere punti su una Juve in cerca della prima vera fuga del campionato, dall’altra il Genoa di un Malesani che si è sfogato in conferenza stampa ed era alla ricerca di una risposta forte dei suoi uomini. Ma in realtà c’è stata poca convinzione da parte rossoblù tanto che già dai primissimi minuti si capisce quale sarà il trend dell’incontro. Allegri deve rinunciare all’ultimo a Pato a causa dell’influenza e allora spazio a Robinho che non risulterà uno dei migliori. Nonostante il brasiliano e la sua difficoltà ad andare in gol, i rossoneri portano a casa il match grazie ad una sicurezza ed una convinzione che nel primo tempo stavano addirittura per giocare un brutto scherzo. (altro…)

Fiorentina-Milan 0-0

domenica, novembre 20th, 2011

Milan saldamente padrone del campo nel primo tempo. Arriva il gol di Seedorf ma è annullato per fuorigioco inesistente. Nella ripresa la Fiorentina è più vivace, ma i rossoneri sono più pericolosi e gettano via due punti e la possibile sesta vittoria di fila. Palo di Pato, miracoli di Boruc.

A BOCCA ASCIUTTA – Dopo la lunga pausa per le gare delle nazionali il cammino di Fiorentina e Milan riprende da uno 0-0 molto più utile ai padroni di casa che agli ospiti. I rossoneri sono per larghi tratti della gara padroni del campo e del gioco, ma sono colpevoli di essere troppo leziosi e di conseguenza poco concreti e così buttano via due punti e l’occasione di inanellare il sesto successo consecutivo.

MILAN PADRONE – Si comincia subito con un possesso palla schiacciante, palese fin dai primi minuti, a favore degli uomini di Allegri. Al 13′ la prima vera occasione: Seedorf fa partire un bel contropiede, allarga sulla destra per Robinho, pescato Ibrahimovic in posizione centrale e sponda di prima per l’olandese il quale – da ottima posizione – colpisce insolitamente male. Gilardino prova a reagire cinque minuti dopo ingaggiando un duello con Thiago Silva, ma la chiusura non troppo difficile del brasiliano e l’icona di una Fiorentina a lungo inoffensiva e apparentemente senza idee.[fonte:eurosport]

Milan-Catania 4-0

domenica, novembre 6th, 2011

Il Milan conferma l’ottimo momento vincendo la quinta partita nelle ultime cinque e lo fa convincendo contro un Catania che arrivava da 6 risultati utili consecutivi. Ibra apre le marcature su rigore e manda in gol Robinho per il 2-0. Il 3-0 è un autogol di Lodi e il poker è firmato da Zambrotta.

IBRA TUTTOFARE – Il Milan conferma l’ottimo momento vincendo la quinta partita nelle ultime cinque e lo fa convincendo contro un Catania che arrivava da 6 risultati utili consecutivi. Seedorf dispensa ancora una volta la sua classe infinita, Ibra segna il primo gol su rigore e poi si traveste da uomo assist per cedere la gloria a Robinho e innescando l’autogol di Lodi. Il 4-0 è a firma Zambrotta che non andava in gol dal 28 settembre 2008. (altro…)

Roma-Milan 2-3

domenica, ottobre 30th, 2011

A Roma il Milan si impone per 3-2 grazie alla doppietta di Ibra e alla rete di Nesta. Ai padroni di casa non bastano i gol di Burdisso e Bojan. da sottolineare prima del fischio d’inizio la stretta di mano tra Luis Enrique e Tassotti: pace fatta dopo 17 anni.
Forse ha ragione Ibrahimovic quando a fine gara dice che è troppo presto per parlare di titolo e di sfide scudetto. Forse. O forse ha ragione chi dice che di scudetto si deve parlare da subito perché ogni squadra deve avere ben chiari in mente gli obiettivi di raggiungere. Quello che è certo è che questo Milan a Roma ha riportato una vittoria importante, 3 punti fondamentali che permettono alla squadra rossonera di rilanciarsi e di guardare con ottimismo a questa giornata di serie A.


Biglietti Champions League


Biglietti Campionato